Buongiorno cari lettori di Tecnogalaxy, oggi parleremo di Twitter cha ha assunto un ex hacker a risolvergli tutti i problemi di cybersecurity.

Il gigante dei social media Twitter Inc, sotto la crescente minaccia di una regolamentazione e afflitto da gravi violazioni della sicurezza, ha nominato uno dei più apprezzati hacker al mondo per affrontare qualsiasi cosa, dai passi falsi dell’ingegneria alla disinformazione.

L’azienda di lunedì ha nominato Peiter Zatko, ampiamente conosciuto per il suo hacker handle Mudge, alla nuova posizione di capo della sicurezza, dandogli un ampio mandato per raccomandare cambiamenti nella struttura e nelle pratiche. Zatko risponde all’amministratore delegato Jack Dorsey e dovrebbe assumere la gestione delle funzioni chiave della sicurezza dopo una revisione di 45/60 giorni.

In un’intervista, Zatko ha detto che esaminerà “la sicurezza delle informazioni, l’integrità del sito, la sicurezza fisica, l’integrità della piattaforma, che inizia a toccare l’abuso e la manipolazione della piattaforma e l’ingegneria”.

Zatko ha recentemente supervisionato la sicurezza presso Stripe; in precedenza, ha lavorato a progetti speciali presso Google e ha supervisionato la distribuzione di sovvenzioni per progetti sulla sicurezza informatica presso la famosa Defense Advanced Research and Projects Agency (DARPA) del Pentagono.

La colorata carriera di Zatko è iniziata negli anni Novanta, quando ha condotto contemporaneamente lavori classificati per un appaltatore governativo ed è stato tra i leader di Cult of the Dead Cow, che con un gruppo di hacking noto per aver rilasciato strumenti di hacking per Windows al fine di spingere Microsoft a migliorare la sicurezza.

“Non so se qualcuno può sistemare la sicurezza di Twitter, ma lui sarebbe in cima alla mia lista”, ha detto Dan Kaufman, che ha supervisionato Zatko alla DARPA e ora è a capo del gruppo di prodotti avanzati di Google.

Twitter deve affrontare numerose sfide per la sicurezza. Un anno fa, il governo degli Stati Uniti ha accusato due uomini di spionaggio per l’Arabia Saudita quando lavoravano su Twitter anni prima, dicendo di aver passato informazioni private sui critici del regno.

A luglio, un gruppo di giovani hacker ha ingannato i dipendenti e ha ottenuto l’accesso a strumenti interni, che gli hanno permesso di modificare le impostazioni dell’account e di twittare dagli account dell’allora candidato alla presidenza Joe Biden, del fondatore di Microsoft Bill Gates e dell’amministratore delegato di Tesla Elon Musk.

“La violazione dei dati di quest’estate è stata un importante promemoria di quanto Twitter debba andare avanti nella costruzione di alcune delle funzioni di sicurezza di base necessarie per gestire un servizio mirato dagli avversari molto più abile degli adolescenti arrestati per quell’incidente”, ha detto Alex Stamos, ex capo della sicurezza di Facebook e attuale ricercatore di Stanford, che ha contribuito a guidare gli sforzi per combattere la disinformazione elettorale.

Stamos, che una volta lavorava per la società di consulenza per la sicurezza di Zatko, lo ha definito un ottimo candidato per un’azienda priva della forza finanziaria di Facebook e Google. “Dovranno trovare soluzioni creative a questi problemi, e se Mudge è famoso per qualcosa in materia di sicurezza, è essere creativi”.

Zatko ha detto che si è impegnato a migliorare le conversazioni pubbliche su Twitter. Ha elogiato una recente mossa per aumentare “l’attrito”, spingendo gli utenti a commentare invece che semplicemente a ritwittare; un passo successivo potrebbe essere quello di costringere le persone a capire una lunga conversazione prima di parteciparvi, ha detto.

Zatko ha detto di aver apprezzato l’apertura di Twitter ad approcci di sicurezza non convenzionali, come la sua proposta di confondere i malintenzionati manipolando i dati che ricevono da Twitter su come le persone interagiscono con i loro post.

“Sono disposti a correre dei rischi”, ha detto Zatko del suo nuovo datore di lavoro. “Con le sfide degli algoritmi e le distorsioni algoritmiche, non stanno ad aspettare che qualcun altro risolva il problema”.

Come avete potuto capire Twitter ha acquistato un pezzo da novanta nel suo team, visto il suo passato e le scorribande commesse lo hanno portato fino a questo punto cioè di essere chiamato a risolvere tutti i problemi di un azienda grande come Twitter.

Questo è tutto, ad un prossimo articolo!

Leggi anche:

Ti è stato di aiuto questo articolo? Aiuta questo sito a mantenere le varie spese con una donazione a piacere cliccando su questo link. Grazie!

Seguici anche su Telegram cliccando su questo link per rimanere sempre aggiornato sugli ultimi articoli e le novità riguardanti il sito.

Se vuoi fare domande o parlare di tecnologia puoi entrare nel nostro gruppo Telegram cliccando su questo link.

© Tecnogalaxy.it - Vietato riprodurre il contenuto di questo articolo.