Dopo alcune modifiche riportate al sistema operativo iOS, la casa di Cupertino è andata incontro a delle difficoltà non indifferenti.

Alcuni giorni fa la Apple ha riscontrato delle problematiche all’interno del proprio sistema operativo riguardo ad una Emoji in particolare, quella della bandiera di Taiwan.

Subito dopo, l’azienda interessata ha effettuato varie operazioni per rimuovere questa bandiera.

Sfortunatamente queste operazione non sono andate a buon fine, infatti, alcune ore dopo, degli esperti hanno rilevato un problema non indifferente.

Andando ad effettuare delle verifiche a Cupertino, si è riscontrato un bug che manda in tilt il dispositivo in uso.

Come avviene questo bug?

Il bug che manda in tilt il nostro dispositivo Apple è causato dalla parola “Taiwan” ed è molto pericoloso per chi non ha ancora effettuato l’ultimo aggiornamento rilasciato dalla Apple.

Subito dopo le verifiche effettuati da esperti del campo, è stato rilasciato un nuovo aggiornamento proprio per risolvere questo tipo di bug.

L’aggiornamento richiesto per non far accadere questo bug è iOS 11.4.1. che migliora, inoltre, il livello di sicurezza sul nostro iPhone.

Per chi ha la versione inferiore alla 11.4.1 ha la possibilità di ricevere questo bug.

Questa ormai famosa parola “Taiwan” può essere immessa sui campi di testo come Facebook, iMessage, Whatsapp e Telegram.

Tutt’ora il motivo principale di questo bug non è a conoscenza, ma fortunatamente la casa Apple preso subito delle iniziative e rilasciato questo nuovo aggiornamento.

Leggi anche il nostro articolo: LE MIGLIORI APPLICAZIONI PER CREARE MUSICA SU ANDROID.

Ti è stato di aiuto questo articolo? Aiuta questo sito a mantenere le varie spese con una donazione a piacere cliccando su questo link. Grazie!

Seguici anche su Telegram cliccando su questo link per rimanere sempre aggiornato sugli ultimi articoli e le novità riguardanti il sito.

Se vuoi fare domande o parlare di tecnologia puoi entrare nel nostro gruppo Telegram cliccando su questo link.

© Tecnogalaxy.it - Vietato riprodurre il contenuto di questo articolo.