Elon Musk non smette mai di stupire. D’altronde è fatto così. È brillante, geniale, pieno di idee, e non a caso è stato nominato come l’influencer dei mercati, a seguito di episodi come il caso DOGE, il caso Bitcoin è il caso GameStop. Beh, ora si è addentrato in un mercato che sta a dir poco rivoluzionando il mondo dell’arte digitale: gli NFT, in gergo tecnico non-fungible-token.

Introduzione agli NFT

Sicuramente avrete già letto e scoperto chi è Elon Musk in un nostro articolo precedente in cui parlavo dell’investimento su Bitcoin da parte di Tesla. Per quanto riguarda gli NFT, proviamo a spiegarla in breve in modo da carpire immediatamente l’essenza di questo nuovo mercato che sta spopolando tra gli utenti della blockchain.

Gli NFT non sono altro che pezzi di arte, come un post, un audio, un video, un’immagine, o un qualsiasi altro oggetto che non sia replicabile. Per capire esattamente cos’è un NFT, però, bisogna comprendere il significato di ‘’non fungibilità’’. In questo senso, vanno distinti gli oggetti fungibili, fungibili all’interno di classi e, come gli NFT, non fungibili.

Gli oggetti fungibili sono elementi che possono essere scambiati con un qualsiasi altro elemento. Prova a pensare a una valuta come l’euro o il dollaro: se compri una sedia, tu paghi 20 euro e ti viene data una sedia in cambio. Questo è il concetto di fungibilità. Per quanto riguarda i fungibili all’interno di classi, invece, basta prendere come esempio un biglietto del treno di seconda classe, che non può essere scambiato con uno di prima classe.

Funzionamento degli NFT

Adesso che è chiaro il concetto di fungibilità, comprendere il funzionamento di un NFT è molto più semplice. Gli NFT non sono altro che opere d’arte digitale che, a differenza delle opere fisiche, viaggiano sulla rete della blockchain pubblica. Provate a pensare un content creator che vende i suoi contenuti su delle piattaforme online. In parole povere, gli NFT funzionano praticamente allo stesso modo. Ma qual è il vantaggio?

Semplice. Viaggiando sulla blockchain pubblica, un NFT che viene immesso sul mercato circola immediatamente su centinaia di provider, ottenendo una visibilità decisamente maggiore rispetto a una normale opera fisica. Inoltre, gli NFT godono di caratteristiche particolari che hanno fatto triplicare il valore del mercato raggiungendo i 250 milioni di dollari, ovvero:

  • Unicità: un NFT è unico e insostituibile.
  • Proprietà: essendo sotto uno smart-contract, il creatore gode dei diritti di proprietà.
  • Scarsità: un NFT viene stabilito in base al numero di pezzi presenti in circolazione. Meno token ci saranno, più sarà alto il suo valore.
  • Trasferibilità: un NFT può essere trasferito su un marketplace istantaneamente.
  • Autenticità: si tratta di pezzi autentici, vere e proprie opere d’arte per collezionisti.

Il valore di un NFT, ovviamente, è molto soggettivo. Un contenuto che può sembrare banale, come la gif di Nyan Cat per esempio, è stato venduto alla bellezza di 300 ETH, con un valore di mercato al momento della transazione di ben 376.380€.

Ma cosa c’entra Elon Musk con gli NFT?

Beh, il famoso imprenditore ha postato uno dei suoi soliti tweet a tema cripto, in cui ha mostrato un NFT di sua creazione. Si tratta di un contenuto audiovisivo, con una canzone di sottofondo che parla di NFT. Il video è molto originale, raffigurante una sorta di trofeo con le scritte HODL, Computer, Never, Stop, e dei richiami ai DOGE, in quanto sono presenti anche dei cani seguiti da alcune monete. Attorno al trofeo, ruota la scritta Vanity Trophy a ritmo di musica techno. Peccato, però, che Elon Musk non abbia linkato nessun marketplace come Foundation o Rarible.

Che si tratti di uno dei suoi soliti tweet mirati a far schizzare una tendenza di suo gradimento? Beh, staremo vedere, intanto vi lascio il tweet. Godetevelo! Link tweet

Leggi anche:

Ti è stato di aiuto questo articolo? Aiuta questo sito a mantenere le varie spese con una donazione a piacere cliccando su questo link. Grazie!

Seguici anche su Telegram cliccando su questo link per rimanere sempre aggiornato sugli ultimi articoli e le novità riguardanti il sito.

Se vuoi fare domande o parlare di tecnologia puoi entrare nel nostro gruppo Telegram cliccando su questo link.

© Tecnogalaxy.it - Vietato riprodurre il contenuto di questo articolo.