Buongiorno cari lettori di Tecnogalaxy, oggi vi andremo a parlare di Netflix che sta rovinando i piani sulla condivisione delle password.

Netflix, il co-fondatore e ora ex CEO Reed Hastings una volta ha affermato che “la condivisione delle password è qualcosa con cui devi imparare a convivere“, aveva detto agli investitori l’anno scorso che la condivisione delle password ha contribuito alla prima perdita di abbonati dello streamer in oltre un decennio positivo. Dopo mesi di test in tutta l’America Latina e Centrale, Netflix ha finalmente portato la condivisione a pagamento nel resto del mondo. In base alle sue nuove regole, Netflix vuole che gli utenti paghino 3,99 extra al mese per consentire a una sola persona al di fuori della propria famiglia di accedere al proprio abbonamento.

Rimangono molte domande su come Netflix lo implementerà effettivamente e se contribuirà effettivamente ad aumentare i profitti dell’azienda. Netflix ha avvertito i suoi investitori di una “reazione di annullamento” più volte in passato parlando di condivisione a pagamento, il che significa che alcune persone annulleranno i loro abbonamenti in risposta al lancio nelle loro sedi. Ha già visto quel tipo di reazione in Spagna, dove i dati del gruppo di analisi hanno rilevato che lo stream ha perso 1 milione di utenti.

Ma per i dirigenti di Netflix , il “miglioramento delle entrate complessive” alla fine supererà gli abbonamenti persi. Nel suo ultimo rapporto sugli utili, Netflix ha dichiarato di essere “soddisfatto dei risultati”. Netflix assicura agli investitori che i suoi risultati in Canada sono un “indicatore affidabile” di ciò che accadrà nel resto del mondo.

Netflix inoltre non tiene conto del numero di abbonati che sceglieranno di abbassare i loro piani invece di cancellarli del tutto, qualcosa che secondo Rayburn pone anche un grosso problema per l’azienda. Senza la condivisione della password, i piani più costosi di Netflix perdono parte del loro valore, poiché alcuni utenti potrebbero abbonarsi a questi piani solo per il vantaggio che consente a più persone di guardare Netflix contemporaneamente da dispositivi diversi e in famiglie diverse.

Mentre il piano Standard da 12.99 al mese di Netflix ti consente di guardare Netflix su due dispositivi alla volta, il piano Premium da 17,99 al mese consente fino a quattro spettatori simultanei. Il passaggio alla condivisione della password potrebbe significare che alcuni utenti opteranno per il piano Basic da 7,99 al mese invece di annullare l’abbonamento, che consente agli utenti di guardare Netflix su un solo dispositivo alla volta. Questa potenziale tendenza potrebbe infliggere un duro colpo al ricavo medio per utente (ARPU) di Netflix.

Sarà l’inizio per tutti?

Indipendentemente dal fatto che la condivisione a pagamento finisca per danneggiare il bilancio di Netflix, potrebbe avere enormi implicazioni per l’intero settore dello streaming. Altre società, come Disney Warner Bros. Discovery e Paramount, stanno probabilmente cercando di vedere come i consumatori rispondono alla repressione della condivisione delle password di Netflix. Se tutto va bene, altri servizi potrebbero voler seguire l’esempio.
Con uno streamer grande come Netflix che tenta di bloccare la condivisione a pagamento, c’è sempre la possibilità che diventi un classico del settore. Erickson afferma di vedere la condivisione a pagamento come “parte della maturazione” dell’industria dello streaming, osservando che “doveva essere risolto a un certo punto, e sta avvenendo ora”.

A parte gli investitori di Netflix, non credo che nessuno sia contento di questo cambiamento, soprattutto perché Netflix è l’unico servizio che fa sta aumentando i prezzi dei suoi piani. È ancora troppo presto per dire quanti abbonati perderà lo stream a causa del cambiamento, quanti sceglieranno un piano più economico o quanti acquisteranno effettivamente account aggiuntivi. Ma Netflix deve stare attento a come implementa questo cambiamento.

Leggi anche:

Ti è stato di aiuto questo articolo? Aiuta questo sito a mantenere le varie spese con una donazione a piacere cliccando su questo link. Grazie!

Seguici anche su Telegram cliccando su questo link per rimanere sempre aggiornato sugli ultimi articoli e le novità riguardanti il sito.

Se vuoi fare domande o parlare di tecnologia puoi entrare nel nostro gruppo Telegram cliccando su questo link.

© Tecnogalaxy.it - Vietato riprodurre il contenuto di questo articolo.