Buongiorno cari lettori di Tecnogalaxy, oggi parleremo del codice sorgente di Windows XP che da pochi giorni è online.

Il codice sorgente di Windows XP, Windows Server 2003 e di altri sistemi operativi Microsoft è stato pubblicato online questa settimana.

Le sorgenti dei sistemi operativi sono stati diffusi online come file torrent da 42,9 GB su 4chan.

4chan è una bacheca online spesso frequentata da troll e gruppi estremisti come ad esempio gli anonymous.

Il contenuto dei file

Il contenuto di questo file torrent comprende il codice sorgente di diversi sistemi operativi Microsoft più vecchi, come Windows 2000, Embedded (CE 3, CE 4, CE 5, CE 7), Windows NT (3.5 e 4), XP e Server 2003.

I file contenevano anche il codice sorgente del primo sistema operativo Xbox, MS-DOS (3.30 e 6), e il codice sorgente di vari componenti di Windows 10.

Anche se Microsoft non ha ancora confermato la fuga di notizie però se il codice sorgente è quello giusto dovrebbero dirlo per la sicurezza dei propri utenti.

Diversi esperti di Windows che hanno analizzato i file hanno detto che i file erano legittimi, ma hanno anche minimizzato l’importanza della fuga di notizie (ma Microsoft non ha ancora confermato niente).

Il sorgente di Windows XP

C’è da dire che molti dei file trapelati questa settimana sono trapelati anni prima e la fuga di notizie sembra essere un insieme di elementi precedenti.

Ad esempio, il codice sorgente di alcuni componenti di Windows 10 è trapelato online nel 2017, mentre i file di Xbox e Windows NT sono trapelati all’inizio di quest’anno. Altre fughe di notizie sono ancora più vecchie e risalgono a discussioni su mailing list e forum che risalgono ai primi anni ’20.

Gli unici nuovi elementi che sembrano essere trapelati questa settimana sono il codice sorgente di Windows XP, Server 2003 e Windows 2000. Il leaker sostiene che molti dei pacchetti di codice sorgente del sistema operativo sono raccolti e scambiati in privato da intermediari di dati.

Gli esperti IT hanno detto che il codice sorgente di tali sistemi operativi non è completamente privato, ma solo proprietario. Essi credono anche che i file siano trapelati dal mondo accademico. Microsoft ha storicamente fornito l’accesso al codice sorgente dei suoi sistemi operativi ai governi di tutto il mondo, ai fini delle verifiche di sicurezza, e ai team accademici, ai fini della ricerca scientifica.

La fuga di notizie è una novità per il grande pubblico, ma non è una sorpresa per gli accademici e gli sviluppatori di software.

“Tutti questi file sono in circolazione da anni”, hanno scritto . “Soprattutto il WRK [Windows Research Kernel], che chiunque abbia un .edu [account di posta elettronica] potrebbe già scaricare”.

QAnon è il responsabile della fuga di dati?

Il motivo è che la fuga di notizie è stata resa pubblica su 4chan, è che questo luogo si incontrano regolarmente gli QAnon, un gruppo di estrema destra che condivide online stupide teorie di cospirazione. Il file del torrent trapelato è stato infuso con un assortimento di video che vendevano varie teorie cospirative di Bill Gates, in linea con alcuni degli stravaganti programmi di QAnon.

QAnon o no, i file trapelati sembrano essere legittimi. Tuttavia, non è ancora chiaro se i file sono sufficienti per aiutare gli utenti a compilare l’intero sistema operativo XP o Server 2003 e ad avviarlo, o se mancano varie parti.

Molto probabilmente ci vorranno giorni per verificare, a meno che Microsoft non decida di chiarire questo punto in una dichiarazione per tutti.

Alcuni siti di notizie diffondono anche la teoria secondo la quale con il codice sorgente XP trapelato online, gli utenti XP sono in pericolo a causa di autori di malware.

Ma siamo onesti, gli utenti XP sono “in pericolo” da quando Microsoft ha smesso di supportare il sistema operativo. Con una quota di mercato di circa l’1% del totale degli utenti di Windows, XP non è così attraente per gli sviluppatori di malware come lo era una volta. Nessun hacker investirà così tanti sforzi nella revisione di un codice sorgente vecchio di decenni per un exploit con così pochi rendimenti.

Questo è tutto, ad un prossimo articolo.

Leggi anche:

Ti è stato di aiuto questo articolo? Aiuta questo sito a mantenere le varie spese con una donazione a piacere cliccando su questo link. Grazie!

Seguici anche su Telegram cliccando su questo link per rimanere sempre aggiornato sugli ultimi articoli e le novità riguardanti il sito.

Se vuoi fare domande o parlare di tecnologia puoi entrare nel nostro gruppo Telegram cliccando su questo link.

© Tecnogalaxy.it - Vietato riprodurre il contenuto di questo articolo.