Buongiorno cari lettori di Tecnogalaxy, quest’oggi vi andremo a parlare dei 200 milioni che gli hacker nord coreani hanno rubato grazie alle crypto

Anche se l’anno non è ancora finito, gli hacker legati alla Corea del Nord sono riusciti a guadagnare oltre 200 milioni di dollari in criptovalute nel 2023, che rappresentano oltre il 20% di tutte le criptovalute rubate nel 2023, secondo un rapporto pubblicato venerdì dalla società di intelligence blockchain TRM Labs. Il bottino fa parte degli oltre 2 miliardi di dollari rubati dai criminali informatici negli ultimi cinque anni. 

Record di furto di Criptovalute nel 2022: Hacker Nordcoreani in prima linea

Sebbene si preannuncia un altro anno redditizio per i criminali informatici, TRM Labs ha dichiarato che lo scorso anno è stato l’anno di maggior successo per gli hacker fino ad oggi, con oltre $ 800 milioni in criptovalute rubate. Questo è stato realizzato prendendo di mira i protocolli DeFi in tre principali attacchi che hanno colpito i bridge cross-chain, con il furto di 625 milioni di dollari dal Ronin Bridge nel marzo di quell’anno.

“Gli hacker nordcoreani utilizzano una miriade di tecniche per riciclare i fondi rubati, per poi incassarli rapidamente tramite conti presso scambi che in genere dispongono di controlli KYC inferiori”, ha detto un portavoce di TRM Labs. “Dopo l’approvazione da parte dell’OFAC del servizio di mixaggio di criptovalute lo scorso anno, TRM Labs ha visto la Corea del Nord favorire fortemente Sinbad come servizio di mixaggio preferito.” 

Gli hacker hanno preso di mira gli utenti di Atomic Wallet a giugno, rubando circa 100 milioni di dollari in Bitcoin, Ethereum, Tron, XRP, Stellar, Dogecoin e Litecoin. TRM Labs ha affermato che gli hacker hanno inviato l’Ethereum rubato a nuovi indirizzi che controllavano con Ether (WETH), scambiato con Bitcoin (WBTC) e scambiato con Bitcoin e inviato a servizi di mixing per offuscare le monete. 

L’importanza della Sicurezza Hardware

Lanciato nel 2018, il team TRM Labs con sede a San Francisco comprende ex membri dell’INTERPOL, della polizia federale australiana, della National Crime Agency del Regno Unito, dell’IRS Criminal Investigation, dell’FBI e dei servizi segreti statunitensi. 

A maggio, TRM Labs ha segnalato un calo degli attacchi informatici nel primo trimestre del 2023. L’azienda lo ha attribuito alle sanzioni sul mixer Tornado Cash. A quel tempo, il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha dichiarato di aver aggiunto il mixer alla sua lista di monitoraggio a causa dei criminali che utilizzano il servizio per riciclare denaro.

TRM Labs sottolinea l’importanza di una solida sicurezza informatica, evidenziando i vantaggi dei moduli di sicurezza hardware per la gestione delle chiavi crittografiche, inserendo nella whitelist gli indirizzi per limitare il trasferimento di fondi a destinatari attendibili e archiviando offline in modo sicuro chiavi e passphrase. 

“Uno degli argomenti convincenti per la comunità DeFi è che tutti noi abbiamo la capacità di tenere i soldi”, ha detto il portavoce di TRM Labs. “Una sfida che deriva da quella libertà è che gli individui si assumono gran parte della responsabilità di salvaguardare i propri beni”. 

Società di investigazione Blockchain all’avanguardia

Altre società di investigazione blockchain includono Peck Shield, Chainanylsis, Nansen, Eleptic e CipherTrace. Un paio di settimane fa, Peck Shield ha affermato di aver “rilevato un attacco in corso” al protocollo Exactly, un mercato del credito sulla rete Optimism. La società di antivirus Web3 DeFi ha annunciato di aver subito una violazione di Exactly per 4323,6 ETH, equivalenti a circa $7,2 milioni.

In conclusione, Gli hacker nordcoreani hanno continuato a essere una seria minaccia per la sicurezza delle criptovalute nel 2023. Con un bottino di oltre 200 milioni di dollari, hanno rubato più del 20% di tutte le criptovalute rubate quest’anno. I criminali informatici nordcoreani utilizzano una varietà di tecniche per rubare criptovalute, tra cui attacchi di phishing, attacchi a cross-chain e attacchi a protocolli DeFi. 

Leggi anche:

Ti è stato di aiuto questo articolo? Aiuta questo sito a mantenere le varie spese con una donazione a piacere cliccando su questo link. Grazie!

Seguici anche su Telegram cliccando su questo link per rimanere sempre aggiornato sugli ultimi articoli e le novità riguardanti il sito.

Se vuoi fare domande o parlare di tecnologia puoi entrare nel nostro gruppo Telegram cliccando su questo link.

© Tecnogalaxy.it - Vietato riprodurre il contenuto di questo articolo.