Salve a tutti appassionati di videogames, oggi ci troviamo di fronte alla recensione di un gioco che ha fatto parlare di sé ancor prima dell’uscita, esattamente come Half Life Alyx! Stiamo parlando di Final Fantasy VII Remake! Fin dalla prima uscita di FF 7, nel lontano 1997, chi ha giocato all’originale sa che era uno tra i primi giochi realizzati in CGI, e rilasciato in tutto il Mondo.

Per chi non sapesse di cosa stiamo parlando…

Final Fantasy è un franchise GDR con principali rilasci in Giappone, successivi poi in Europa, Nordamerica e Australia. È sempre stato apprezzato da molti per lo stile di disegno, e la storia intricata (grazie Kazushige Nojima). Sviluppato dalla Square Enix, fin dal settimo capitolo del 1997, il gioco si è espanso a livello Mondiale. Ma ora, scendiamo nel dettaglio della recensione, so che aspettate quella!

La storia

Come cita il sito di Final Fantasy VII Remake:

“Nella città di Midgar, la compagnia elettrica Shinra non si fa scrupolo di alimentare i propri reattori con l’energia mako, pur sapendo che questa è la linfa vitale del pianeta. Preoccupato per le sorti del mondo, il gruppo di ribelli Avalanche decide di entrare in azione contro la spietata azienda.

Tra i piani dell’Avalanche c’è un attentato terroristico al reattore 1 e per compierlo viene reclutato un ex SOLDIER divenuto mercenario: Cloud Strife.

Dopo l’attentato, mentre attraversa il settore 8 tra le macerie e le fiamme, di fronte a Cloud compare un nemico creduto morto da tempo.

I fantasmi del passato che Cloud vorrebbe dimenticare lo conducono da una ragazza che gli regala un fiore, simbolo di chi si ritrova. Nello stesso istante, i due vengono circondati da misteriose ombre nere, i custodi del fato.

È così che si mette in moto la spirale di eventi che deciderà il destino del mondo.”.

La Shinra tra l’altro, ha costruito i SOLDIER, uomini potenziato dall’utilizzo della magia, componente fondamentale nel gioco. Sono molto più forti e quasi imbattili. Sotto il velo di provider energetico, la Shinra offre contratti all’esercito e soldati. Anche se la storia sembra lineare, non lo è!

Grafica

Sin dal 2015, quando è stato annunciato per la prima volta il Remake, il Team della Square Enix ha lavorato duramente per consentire lo sviluppo nei tempi concordati.

La grafica è stata completamente ricostruita da 0, aggiungendo moltissimi dettagli al vecchio gioco, sia graficamente, che a livello audio. La grafica è pesante, ma su PS4 (pare sia esclusiva Sony) regge molto bene, e ti trasporta nel mondo di Final Fantasy in un batter d’occhio. Sono state rifatte le abitazioni, le ambientazioni, persino i dettagli più inutili come i detriti! Graficamente, lo considero un capolavoro a tutto tondo.

Gameplay

Il gameplay è stato rivoluzionato, seguendo principalmente i gusti e i giochi attualmente in commercio. A questo proposito, abbiamo diverse aggiunte nel gioco.

Come ben sappiamo, già nel gioco originale era presente la magia. Stavolta il sistema di combattimento è una combinazione tra magia e corpo a corpo. Inoltre, anche i nemici possono usare la magia, e questo rende tutto molto più strategico. Ogni nemico ha un punto debole, che sta a te scoprire (piccolo esempio: i soldati iniziali sono deboli alla magia). Inoltre, è stato aggiunto il sistema critico. Appena questa barra, che è del nemico, si riempie, esso rimane temporaneamente stordito e riceverà dei danni aggiuntivi per ogni colpo che subirà dal protagonista (Cloud).

Ovviamente è anche possibile assegnare un tasto alle abilità che si usano di più, invece di usare il menù a tendina che il gioco ci rende disponibile (che tra l’altro ferma il gioco, per permettere all’utente di selezionare con calma le magie e/o gli oggetti).

Comparto audio

Ed eccoci arrivati al comparto migliore del gioco: l’audio.

Caratterizzato da OST (Official Soundtrack) calzate perfettamente per ogni situazione, Final Fantasy propone una serie di musiche, rilassanti e da combattimento, da fare invidia addirittura a film come “Pirati dei Caraibi“.

D’altro canto il comparto audio è sempre stato il tocco di classe di Final Fantasy, come effettivamente già si nota nel trailer finale.

Considerazioni Finali – Direi consigliato!

Signori, ci troviamo di fronte al Remake del Final Fantasy più apprezzato tra tutti quelli usciti in questi anni! Io ne approfitterei, non so voi… Il comparto audio e grafico rendono il gioco appetibile nonostante il prezzo inizialmente proibitivo. Purtroppo, è disponibile solo per PS4, se volete giocare da PC, dovrete usare un emulatore. Chissà, magari la Square Enix un giorno farà un favore a noi utenti da PC, e farà uscire il porting per PC! Almeno, personalmente è quello che spero!

Leggi anche:

Ti è stato di aiuto questo articolo? Aiuta questo sito a mantenere le varie spese con una donazione a piacere cliccando su questo link. Grazie!

Seguici anche su Telegram cliccando su questo link per rimanere sempre aggiornato sugli ultimi articoli e le novità riguardanti il sito.

Se vuoi fare domande o parlare di tecnologia puoi entrare nel nostro gruppo Telegram cliccando su questo link.

© Tecnogalaxy.it - Vietato riprodurre il contenuto di questo articolo.