Buongiorno cari lettori di Tecnogalaxy, quest’oggi vi andremo a parlare di Bard e sul fatto che non è all’altezza di essere considerato alla pari di ChatGPT.

Google Bard è stato avvolto nel mistero tra il suo annuncio e il lancio nel marzo 2023, ma anche così tutti si aspettavano che fosse un competitor di ChatGPT. Oltre a ciò, la sua caratteristica principale era la possibilità di effettuare ricerche in Internet per ottenere risposte accurate, cosa che all’epoca non potevi fare con ChatGPT. Nel complesso, sembrava che a poche settimane di distanza Mountain View avrebbe nuovamente dominato lo spazio dell’informazione online.

Sei mesi dopo, Bard non è diventato migliore di ChatGPT

Bard non ha riscontrato lo stesso tipo di successo che ChatGPT ha ottenuto praticamente da un giorno all’altro. Google non ha ancora smesso di lavorarci continuando ad aggiornarlo, Sfortunatamente, sono bastati solo pochi test per scoprire il motivo per cui la gente non utilizza Bard come principale chatbot.

Il chatbot di Google commette errori che si possono individuare molto semplicemente.

la prima risposta di Bard non raggiunge mai una precisione del 100% quando si pone una domanda su un argomento del presente. È facile capire come questo possa essere problematico.

Bing Chat spesso supera Bard negli argomenti presenti

Per quanto riguarda il confronto tra Bing Chat e le stesse domande, ha risposto con perfetta precisione. Inoltre, la risposta di Bing ha delineato perfettamente le specifiche che si chiedeva nel prompt.

Le limitate conoscenze di Bard non si limitano solo al presente ma anche a domande su se stesso, come chiedendo su quale modello linguistico si basa, nella stessa conversazione, Bard ebbe di nuovo delle allucinazioni (errori) e iniziò a fare riferimento a un post inesistente sul blog di Google. La richiesta di un collegamento non ha prodotto alcuna risposta.

Basandosi solo su questi risultati, si potrebbe perdere la propensione a fidarsi di Google Bard. Oserei addirittura dire che le chat in questione non hanno fatto altro che rafforzare il rispetto per ChatGPT e Bing Chat per aver offerto un’esperienza stabile e in costante miglioramento. Purtroppo, però, questa è stata una tendenza costante sin dal rilascio di Bard.

ChatGPT, nel frattempo, ha superato Bard in tutte queste aree sin dal primo giorno del suo lancio senza tante cerimonie. Google non ha nemmeno offerto una cronologia chat al momento del lancio, anche se da allora è stata aggiunta.

Allora perché esiste questo divario tra Bard e i suoi concorrenti?

Un fattore potrebbe essere che Google si affida al suo modello linguistico interno PaLM 2, che potrebbe mancare di conoscenza in alcune aree rispetto ai modelli che alimentano ChatGPT e Bing Chat. Ma è anche possibile che Google abbia dovuto prendere scorciatoie per soddisfare le aspettative degli investitori e lanciare sul mercato il suo chatbot AI. Sappiamo che Microsoft ha testato Bing Chat con un gruppo chiuso di utenti per diversi mesi, e ha beneficiato enormemente dei suoi investimenti nel creatore di ChatGPT OpenAI.

Quando unisci tutti questi pezzi del puzzle insieme, diventa chiaro perché Google vuole che tu consideri Bard come un aiuto in modo creativo piuttosto come uno strumento di ricerca.

In conclusione, Google Bard è stato un’ambiziosa iniziativa di Google AI, ma sei mesi dopo il suo lancio, non è ancora riuscito a raggiungere il successo previsto. Il chatbot di Google commette errori che possono essere facilmente individuati, e la sua precisione non è ancora all’altezza di quella di concorrenti come ChatGPT e Bing Chat.

Indipendentemente dalle ragioni, è chiaro che Bard non è ancora pronto per essere utilizzato come strumento di ricerca affidabile. Google potrebbe voler riconsiderare la sua strategia di marketing per Bard, e concentrarsi sul suo utilizzo come strumento creativo piuttosto che come strumento di ricerca.

Leggi anche:

Ti è stato di aiuto questo articolo? Aiuta questo sito a mantenere le varie spese con una donazione a piacere cliccando su questo link. Grazie!

Seguici anche su Telegram cliccando su questo link per rimanere sempre aggiornato sugli ultimi articoli e le novità riguardanti il sito.

Se vuoi fare domande o parlare di tecnologia puoi entrare nel nostro gruppo Telegram cliccando su questo link.

© Tecnogalaxy.it - Vietato riprodurre il contenuto di questo articolo.